AVVOCATO CASSAZIONISTA UNA VITA DEDICATA ALL'ORDINE FORENSE - GIA' PRESIDENTE DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI SANTA MARIA CAPUA VETERE HA FONDATO LA FONDAZIONE CHE PORTA IL SUO NOME E SI CHIAMA FEST

sabato 28 febbraio 2015

L'ESITO DELLE ELEZIONI FORENSI


LO SCRUTINIO  DELLE  VOTAZIONI DELL'ORDINE FORENSE SEGNA IN ANTICIPO LA VITTORIA
**************

L'Inizio dello scrutinio delle schede delle votazioni  ha segnato immediatamente la vittoria dell lista del Consiglio uscente, al quale  venivano subito attribuiti  n.254  voti di lista con divario incolmabile tra   i 101 voti di lista attribuiti all'Unione ed  i 56 attribuiti a Legalis Opera.Tale divario si è consolidato anche con lo  scrutinio dei voti individuali e continua .Mancano ancora lo spoglio di 300 schede, ma il risultato iniziale si consolida con il primato dell'avv.Angela del Vecchio che  raccoglie più voti per la sua opera incessante  alla Segretaria dell'Ordine.

La classe ha inteso affidare la intera responsabilità di gestione ad una sola componente, che,quindi, dovrà affrontare e risolvere i problemi .La componente di UNIONE è ampiamente soddisfatta di raccogliere il voto del cuore, un valore questo che non si sconfigge ma ti eleva sulla effimera realtà, pur  necessaria alla vita di apparenti momenti di gloria, cui l'uomo si assoggetta forse  compromettendo anche la propria libertà ed indipendenza.


Ma nell'analsi del successo non vi è il recepimento da parte del Cambiamento, dei principi ed  istituti propri della gestione dell'Unione?La Festa degli Auguri, la Cerimonia ai Senatori del Foro, il Premio ai giovani vincitori del simulacro civile e penale, l'elogio per la Fondazione e del suo apparato  amministrativo  ed organizzazione della Formazione, restano nel valore della gestione Sticco accettati ed utilizzati  successivamente.

La Storia continua  e ci auguriamo che la vittoria della lista n.1 sia la vittoria dell'Unità della classe ed in tale segno vadano gli auguri all'avv.Angela del Vecchio, perchè sappia gestire questa fase di composizione del nuovo esecutivo,spettando a lei,quale prima eletta la cura di questa fase di passaggio tra la precedente gestione e la nuova.                                         Il Comitato di Redazione.

****************************

domenica 22 febbraio 2015

"CONVINCERE" per "VINCERE INSIEME"


APPELLO AGLI ELETTORI
             ****************
ELETTORE!
solo tu potrai vincere queste elezioni
votando la
lista di UNIONE 
 e così dare esecutività  con la tua volontà  all'impegno  dell'UNITA' e del recupero delle frange scissioniste che  l'UNIONE ha assunto come prorità del programma garantita dalla provata continuità della gestione Sticco che ha tracciato la duratura storia dell'Avvocatura, che ancora più vitale  malgrado i tentativi di demolizione. e di oscuramento.
La FORZA della UNITA’ trova esempi INCANCELLABILI:

  • La realizzazione del Congresso Nazionale di tutti  i Fori i d’Italia con la presenza del Ministro della Giustizia, Alfano al Teatro Garibaldi di S.Maria C.V. ..
  • LA Scuola di Formazione dell’Ordine di S.Maria C.V. istituita nel 1986 che è la più antica d’Italia.
  • La costituzione della FONDAZIONE dell’ORDINE intestata all’ideatore delle SCUOLE FORENSI
  • La realizzatore della struttura per la FORMAZIONE in S.MariaC.V. via Lussemburgo, che è un gioiello  unico in tutta Italia, proiettato nel futuro, invidiato da tutti ed anche da noi stessi.ci da tutti struttura per la Formazione  della Fondazione in via Lussemburgo di S.Maria C.V.che è  una struttura pilota riconosciuta come  un gioiello proiettato nel futuro, unico   in Italia
  • La CONSULTA dei PRATICANTI che dava voce al praticantato,oggi abolita-
  • L’esposizione fotografica della storia del nostro del nostro Consiglio sul tutte le pareti del Consiglio (oggi eliminata)
  • La realiaizzazione della sala INTERNET con  nella sede del Consiglio a disposizione di tutti (oggi eliminata)
  • La realizzazione della FESTA degli AUGURI quale assise sociale in concomitanza con evento culturale e la  premiazione dei Senatori  del Foro con pergamena e medaglia d’oro in cornice  (oggi sostituita da penna) e premiazione dei vincitori del simulacro civile e penale per i giovani allievi.
E’ NECESSARIO QUINDI RIPRISTINARE LA SERENITA’ ED UNITA’ del Foro, ritrovando nel dovere di verità e nella eliminazione della becera e menzognera denigrazione di corridoio, l’AVVOCATURA in elevazione per riguadagnare il primo posto della considerazione territoriale e nazionale.
L’evento di questa votazione non può essere vissuto con superficialità e spesso l’amicizia ed i sentimenti tentano di allontanarci dall'’interesse generale ed ineludibile della UNITA'.’oggi frantumata  dall’attuale governance ; il tempo per l'analisi delle responsabilità  è  breve, comunque le stesse  vanno superate con  lo stile e l’esempio della storia ,che ancora vibra e palpita e che insegna come superare la parentesi a mezzo del voto unitario. che trae linfa dai sentimenti di colleganza’.
E’ un problema la cui soluzione è complicata e rischiosa perché per l’amico si potrebbe perdere il voto  lista od anche  annullare il voto ai danni del  “bene essenziale della unità “ al quale,il votante certamente tiene in primis come tiene ad evitare nullità del voto.
Sorge il problema del voto chiesto da amico candiidato nelle altre liste.
E qui ci si trova nel dilemma tra l’interesse particolare di dare il voto ad un amico candidato  in lista diversa da quella di "UNIONE" e che  non ha assunto l’impegno programmatico di recuperare la unità della classe forense unire la classe e recuperare  le frange separatiste.
,Tale interesse particolare contrasta con quello generale e primario di recuperare l'unione della classe forense,assunto dalla "lista UNIONE"
Tra i due interessi ha certamente prevalenza l'interesse generale di "unire"che trova forza nell'esempio che l'UNIONE AVVOCATI ha dato nel tempo e che trova riscontro attuale nel messaggio che venne rivolto alla maggioranza Consiliare nel formale insediamento del 6 febbraio 2012; Tale messaggio di grande valore morale  è  è stato già trasmesso agli iscritti a mezzo e mail. 
Invero è stato acutamente osservato da alcuni richiedenti che il mancato voto individuale è largamente compensato e giustificato dal prioritario interesse dell'Unità dell'Avvocatura, senza calcolare il pericolo di annullamento del voto per le difficoltà obiettive richiesto per l'inserimento.
Ora ne risulta che gli impegni  dell’UNIONE Ti appartengono e diventi così protagonista  della tua vittoria nel significato di "convincere" che è quello di "vincere insieme"
                                               Il COMITATO ELETTORALE










giovedì 19 febbraio 2015

ATTENZIONE !!! AVVISO URGENTE .



Il Consiglio dell'ordine degli avvocati di  Santa Maria Capua Vetere  ha deciso di  svolgere le votazioni elettorali per il rinnovo dell'organismo malgrado che il Consiglio di Stato nella fase cautelare del ricorso dell'ANAI abbia ritenuto che la norma del regolamento elettorale aveva inteso salvaguardare le minoranze riservando alle stesse un terzo dei candidati. 
Tali indirizzo avrebbe comportato in via cautelativa la sospensione delle elezioni  forensi. Naturalmente tale interpretazione della legge ordinamento forense dovrà essere convalidato dal giudizio di merito che è pendente davanti al Tar del Lazio.
Quindi lo svolgimento delle votazione  con la normativa attuale, a seguito dell'ordinanza adottata dal Consiglio di Stato, comporta il rischio dell'annullamento stante l'esecutività' del provvedimento emesso dall'organo amministrativo citato.
I componenti della Lista Unione sollecitano gli elettori ad essere presenti per esprimere il consenso con il loro voto senza analizzare i reconditi scopi che hanno ispirato la maggioranza assoluta del Consiglio dell'Ordine ad assumere la decisione  che contrasta con la linea adottata dagli altri Fori. 
Il Comitato Elettorale 


                          


mercoledì 18 febbraio 2015

CONFRONTO TRA LE LISTE ELETTORALI ADERENTI

          CONFRONTO TRA  I  RAPPRESENTANTI DELLE  TRE LISTE CONCORRENTI  VENERDI' 20 febbraio 2015 ore 12
Salone degli Specchi Teatro Garibaldi di S.Maria C.V.
°°°°°°°°°°
°°°
L'INCONTRO  ACQUISISCE   MAGGIORE INTERESSE 
A SEGUITO DELLA DECISIONE SUL REGOLAMENTO DELLE ELEZIONI
assunta dal CONSIGLIO DI STATO il 17/18 febbraio 2015

Quale è stato  il  contributo del Consiglio dell'Ordine di S.Maria C.V. richiesto dal C.N.F. agli Ordini Forensi?
       Quali i provvedimenti assunti a seguito dell'Ordinanza?
E' opportuno partecipare

LA DECISIONE DEL CONSIGLIO DI STATO



RINVIO DELLE ELEZIONI FORENSI
SINE DIE ?

Il Consiglio di Stato - Sezione Quarta -   in data 17/18  febbraio 2015 ed in sede cautelare del ricorso n. 723/2015 ha emessa ordinanza  con cui si accoglie la istanza di sospensiva del regolamento elettorale forense in merito alla tutela delle minoranze ed ordina all'Amministrazione di eseguirla
La motivazione della citata ordinanza così recitae.
"Considerato che,nei limiti della sommaria cognizione cautelare,appaiono condivivisibili le censre che evidenziano il contrastotra la disciplina dettta dalla legge n.247 del 31 dicemre 2012 e il regolamento impugnato in merito alla tutela delle minoranze che,in un ente pubblico di carattere associativo, ben riflusconosui temi dell'imparzialità del'amministrazione,di cui all'art.97 comma2 della Costituzione.
"Considerato che, proprio ai fini della tutela dei detti principi,pare praticabile un'interpretazione in cui il limite di voti di cui all'art.28,comma 3 della citata legge sia da considerarsi insuperabile,ferma restandola possibilità di prevedere,entro l'evocato confine, modi di espressione delle preferenze ulteriori tese a salvaguardare le differenze di genere delle preferenze ulteriori tese a salvaguardare le differenze di genere,come nel sistema già vagliato dalla sentenza della Corte Costituzionale n.4 del 14 gennaio 2010.
Considerato che le esigenze cautelari vantate dalle parti appellanti ben possono essere tutelate.anche in considerazione del diverso sviluppo delle fasi procedimentali nelle diverse sedi e delle già avvenute elezioni,sollecitando la decisione nel merito,a norma dell'art.55 comma 10 del c.p.a.
                                          P.Q.M.
il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta).
Accoglie l'appello Ricorso n.552/2015) e, per l'effetto,in riforma dell'Ordinanzaimpugnata,accglie l'istanza cautelare in primo grado ai fini della sollecita fissazione dell'udienza di merito ai sensi.Ordina che a cura della segreteria la presente ordinanza sia trasmessa al TAR per la sollecita fissazione della udienza merito ai sensi dell'art.55,comma 10,cod.proc.amm.
La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria della Sezione che provvederà a darene comunicazione alle parti.
Così deciso in Roma nella Camera di Consiglio del giorno 17 febbraio 2015 con l'intervento dei magistrati. F.to                                        L' estensore ed il Presidente.

                                                      ??????????????????????????????????????
         UN FULMINE A CIEL SERENO.
QUALI LE CONSEGUENZE?

La decisione del Consiglio di Stato fornisce una interpretazione coerente a tutela delle minoranze e tale interpretazione sarebbe utilizzate da alcuni Consigli interessati a fornire l'0rgano vitale dell'Ordine Forense.
Il Consiglio dell'Ordine di S.Maria C.V.già in proroga,pur mancando della maggioranza per la istituzione del Tribunale di Napoli Nord nel cui Ordine sono confluiti gli elettori che ne avevano attribuita la vittoria alle elezioni del gennaio 2012. gestisce il Consiglio sovrapponendosi all'organo Consiliare di spettanza del costituito Nuovo Ordine.
In questa ulteriore carenza che ha portato ad uno straripamento dei poteri il Consiglio non mostra interesse alla costituzione dell'organo istituzionale deficitario e tace:
Gli aderenti alla lista UNIONE intendono rappresentare la urgente necessità della costituzione dell'organo  Consiliare  che sia dotato di legittimità ed imparzialità.
Tali requisiti  mancano nell'attuale Consiglio che ha inteso date continuità al vulnus che gli è stato  contestato dai  Consiglieri di minoranze fin dal gennaio 201.
Infatti  il rifiuto opposto dalla Lista del Cambiamento all'incontro con le liste concorrenti organizzato dagli avv.ti MicheleBOLOGNESE e SABINO TOMEI - stimati professionisti 
 corrobora la tesi della imparzialità e della incompatibilità dei componenti la maggioranza del Consiglio scaduto .
Sul blog di domani sarà pubblicata la lettera del rifiuti e gli elettori sapranno quale il candidato della lista Unione  ha creato turbamento nei 21 candidati del Cambiamento.
                                                                             Il Comitato Elettorale.

domenica 15 febbraio 2015

PRIORITA' DEL PROGRAMMA LISTA UNIONE




Caro collega,

Perché è importante votare la lista UNIONE?
E’ l’unica lista che ha assunto come prioritario l’impegno di recuperare l’unità del Foro, indebolita nell’ultimo triennio da deleterie divisioni che hanno fatto perdere credibilità alla classe sia sul piano locale, che nazionale. Rivendichiamo il recupero di un rappresentante alla Cassa Forense e rimpiangiamo la mancata occasione che ci avrebbe potuto vedere presenti nel Consiglio Nazionale Forense, che con la nuova normativa ordinamentale dava spazio a tale nostra legittima aspettativa.
La lista UNIONE è l’unica che può coniugare l’esperienza ed una competenza collaudata, con l’entusiasmo di giovani colleghi, ampiamente presenti nella lista, in grado di poter costruire un valido ricambio generazionale per affrontare nel modo migliore gli impegni assunti con il programma.
E’ indispensabile votare la lista compatta per dare forza al progetto ed evitare rischi di annullamento del voto
                                                 Il comitato elettorale
                                                       Lista UNIONE
    

IMPEGNO PROGRAMMATICO LISTA UNIONE





°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

domenica 8 febbraio 2015

LA RICHIESTA DI MANTENERE SGOMBRO IL PERCORSO PER GIUNGERE ALLA SALA DELLE VOTAZIONI.






?
NECESSITA'
 DI UNA SERIA E COMPOSTA COMPETIZIONE ELETTORALE
       

L'UNIONE AVVOCATI ha fatto pervenire la lettera spedita  al Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati,che è capofila della LISTA del CAMBIAMENTO e contemporaneamente,per legge, deputato alla nomina del Presidente e dell' Ufficio Elettorale.
Una anomalia che costituisce un vulnus al principio di imparzialità e del buono andamento dell'amministrazione. .

L'UNIONE AVVOCATI lamenta che fino ad oggi la lettera non ha avuto alcun riscontro, destando non lievi preoccupazioni nell'elettorato costretto a passare sotto tunnel di candidati e di sostenitori,che ostentano l'autorità della Consiliatura in corso.
Ci auguriamo che si metta riparo alle disfunzioni  verificatesi nelle elezioni della Cassa Previdenza e per le elezioni suppletive in sostituzione dell'avv.Raffaele Boccagna e dell'avv.Rosanna Raucci, dimissionaria per la incompatibilità con la carica di componente dell'Organismo Previdenziale nella quale  intendeva conservare il vanto del Foro di S.Maria C.V. presente in detto organismo fin dalla sua costituzione
Per la prima  volta il Foro di S.Maria C.V.metteva in campo due liste in contrapposizione ed a vantaggio  dei Fori esterni,pur essendo prevista la dispersione di voti e la perdita del DELEGATO NAZIONALE.

L'esito è stato una sconfitta del nostro Foro,i cui iscritti sono privi del riferimento.
In conclusione l'avv.Raucci  ha perso, per l'emulativo intervento del Consiglio uscente,    la carica, che già ricopriva  nella Cassa Previdenza,pur  risultando la prima dei "non eletti", mentre già era stata costretta alle anticipate dimissione dalla carica di Consigliere dell'Ordine, carica che,invece, hanno conservato  i componenti del Consiglio ,che godevano del beneficio di  successiva opzione tre le due cariche e della mancanza del rischio.
Questo gioco dell'attuale  Consiglio ha cancellato la presenza del nostro Ordine dall'importante Organismo Nazionale, presenza che risale alla costituzione del detto Ente e della quale erano beneficiari i nostri iscritti.
Da tali episodi si ricava la morale di VOTARE  per la LISTA di UNIONE pur essendo fiducioso che sia posto riparo

                         $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$ 



  LETTERA DELL'UNIONE AVVOCATI  PER GARANTIRE LA LIBERTA'   DI SVOLGIMENTO DELLE ELEZIONI 





Preg.mo Presidente del Consiglio dell'Ordine
degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere
Avv. Alessandro Diana 
SEDE


Preg.mo Presidente, 
la "Lista Unione", presente nella prossima tornata elettorale per il rinnovo del COA, Le rivolge le seguenti richieste dettate dall'esigenza di garantire il buon funzionamento degli Uffici della Segreteria al fine della imparzialità, efficienza, celerità e trasparenza delle operazioni di voto:

1) chiusura degli Uffici della Segreteria del Coa nei giorni di svolgimento delle operazioni elettorali e completa dedizione del personale alle attività strettamente necessarie alle votazioni;
2) indicazione del Presidente del Seggio Elettorale congiuntamente da parte dei presentatori di tutte le liste impegnate nella competizione;
3) indicazione da parte di ciascuna lista di un numero uguale (1/3) dei componenti del Seggio Elettorale (Scrutatori);
4) indicazione da parte di ciascuna lista di u numero uguale di rappresentanti di lista che svolgeranno le loro funzioni dall'inizio (vidimazione delle schede elettorali da parte dei componenti del seggio) alla fine delle operazioni di voto.
5) fornire, ad ogni presentatore di lista, una copia completa dell’elenco degli elettori ed al termine di ogni giornata di votazione l’elenco completo degli elettori che hanno espresso il voto.
Certi dell'accoglimento delle indicate richieste dettate dalla necessità di garantire trasparenza e speditezza alle operazaioni elettorali, si porgono cordiali saluti.
Santa Maria Capua Vetere,05.02.2015
                                                      Il Presidente 
                                               Avv. Achille Vellucci